Concorso letterario “Io ho quel che ho donato”

Concorso letterario “Io ho quel che ho donato”

A quindici anni dalla scomparsa di Paolo Colli, primo presidente della nostra associazione, vogliamo indire questo concorso letterario in sua memoria e dal titolo certamente evocativo.

Si tratta, come per la nostra raccolta “Parole d’Italia” giunta alla terza pubblicazione, di selezionare racconti brevi che parlino del donare se stessi, così come il donarsi è sempre stato al centro di ogni azione del nostro caro Paolo su questa terra.

REGOLAMENTO

Il concorso è aperto a tutti, senza alcuna distinzione di nazionalità, etnia, cultura o religione. La partecipazione è libera e gratuita e prevede un età minima di 14 anni compiuti. I lavori presentati dovranno essere in lingua italiana o in una delle sue forme dialettali ed avere come tema centrale il dono nel senso più ampio, dal racconto di esperienze di volontariato a brani incentrati sulla condivisione di sentimenti forti.
Ogni partecipante, potrà inviare per mezzo posta elettronica entro e non oltre il 31 agosto 2020 un suo lavoro nel formato del racconto breve della lunghezza di non più di 15.000 battute all’ indirizzo email:

edizioni@castellum.it

Verranno selezionati 20 racconti che, editati e corretti, saranno pubblicati nel volume “Io ho quel che ho donato” a cura della Edizioni Castellum.

Ad ogni autore dei racconti pubblicati verranno destinate in forma gratuita 50 copie della raccolta.

NB: I racconti più lunghi di 15.000 battute spazi inclusi non potranno purtroppo essere presi in considerazione, così come quelli che non rispetteranno il tema proposto.

Ringraziamo la Fondazione AN per il contributo all’iniziativa