Quarticciolo e Tor Bella Monaca, rischio chiusura dei teatri

25 giu 2015
Il 30 giugno scade il mandato di gestione. Il Campidoglio vuole affidarli ai Municipi
da romacapitalenews.com
torbellamonaca-2

Rischiano di chiudere i teatri di Tor Bella Monaca e del Quarticciolo. Presidi culturali indispensabili per due quartieri in costante crescita e con la volontà di continuare a svilupparsi con l’offerta culturale: elemento indispensabile per proseguire con quel riscatto sociale iniziato anni fa.

Sul piede di guerra i direttori delle sale, da Tor Bella Monaca al Quarticciolo, dalle Scuderie di Villa Pamphili al Teatro Valle, che protestano per la mancata programmazione e per le promesse non ancora mantenute, come la riapertura del Teatro Valle che avrebbe dovuto riaprire un anno fa. Nel mirino delle critiche l’assessore alla Cultura del Comune di Roma, Giovanna Marinelli che, a detta dei direttori, non ha ancora predisposto il bando per rinnovare l’affidamento gestionale dei teatri, nonostante sia stata più volte sollecitata su questo punto. L’affidamento scadrà il 30 giugno. L’idea del Campidoglio è dare la gestione diretta ai Municipi.

“È la vanificazione di anni di lavoro, di sana interazione tra cultura alta e cultura quotidiana nell’alimentare un tessuto sociale”, lamentano Alessandro Benvenuti, direttore artistico del tetro di Tor Bella Monaca e gli altri direttori che per domani hanno convocato, al Teatro della Cometa, un incontro per discutere il da farsi. I direttori lamentano fra l’altro lo scarso livello di attenzione riservato alla cultura, con la costante diminuzione dei fondi, la mancanza di progettualità e la scarsità di idee.
TOP »